24/4/2019 – Il trasferimento del dipendente deve essere sempre motivato

SeacInfo Amministrazione del personale
Il trasferimento del dipendente deve essere sempre motivato
Illegittimo il licenziamento della dipendente che rifiuta di presentarsi presso la nuova sede lavorativa assegnatale, dopo la comunicazione secondo la quale non c’erano più posti disponibili in quella originaria: il trasferimento non risulta sufficientemente giustificato. È quanto affermato dalla Corte di Cassazione con la Sentenza n. 11180 del 23 aprile 2019, la quale ha escluso che il tabulato con l’elenco delle sedi di lavoro prive di posti disponibili contenuto nell’accordo sindacale di ridistribuzione dell’organico possa costituire una prova idonea a dimostrare le ragioni tecniche, organizzative e produttive del trasferimento.

24/4/2019 – Condannato il coordinatore per la progettazione per l’operaio morto nel cantiere

SeacInfo Amministrazione del personale
Condannato il coordinatore per la progettazione per l’operaio morto nel cantiere
La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 17213 del 19 aprile 2019, ha confermato la condanna per omicidio colposo in capo al coordinatore per la progettazione per l’incidente mortale occorso all’operaio caduto dal lucernaio sul quale operava.Secondo i giudici, infatti, era compito del coordinatore la vigilanza sul rispetto delle misure di sicurezza e durante le ispezioni periodiche egli non si era avveduto del rischio che i lavoratori correvano, operando sul tetto del capannone senza alcun sistema anticaduta.

24/4/2019 – La Legge di Bilancio 2019 ridefinisce l’ammontare del danno differenziale

SeacInfo Amministrazione del personale
La Legge di Bilancio 2019 ridefinisce l’ammontare del danno differenziale
La Corte di Cassazione ha confermato l’applicazione del nuovo calcolo del danno differenziale introdotto con la Legge n. 145/2018 (Legge di Bilancio 2019). L’ammontare del danno si otterrà sottraendo dal risarcimento complessivamente calcolato dal giudice l’indennità che, a qualsiasi titolo e indistintamente, è liquidata all’infortunato da parte dell’INAIL.I giudici della Suprema Corte, con l’Ordinanza n. 11114 del 19 aprile 2019, hanno affermato che il criterio di calcolo del danno differenziale non ha efficacia retroattiva e riduce l’ammontare del danno che la vittima riceve dal datore di lavoro: lo scomputo infatti è realizzato per sommatoria complessiva e non più per voci di danno omogenee.

24/4/2019 – Servizio di consultazione fatture elettroniche: nulle le deleghe conferite prima del 21 dicembre 2018

SeacInfo Fiscale
Servizio di consultazione fatture elettroniche: nulle le deleghe conferite prima del 21 dicembre 2018
L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito internet all’interno dell’area tematica ‘Fatturazione elettronica’ una nuova Faq (n. 61) in materia di fatturazione elettronica, con riferimento al servizio di ‘Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici’.Come noto, a decorrere dal 3 maggio 2019 (fino al 2 luglio) l’Agenzia renderà disponibile una specifica funzione che permetterà, direttamente al contribuente oppure attraverso un intermediario abilitato, di aderire al servizio di consultazione e acquisizione dei documenti fiscali e dei duplicati elettronici all’interno di un’area riservata dal sito web dell’Agenzia delle Entrate. In assenza di adesione al servizio l’Agenzia conserverà esclusivamente i dati fiscalmente rilevanti.Il Provvedimento 21 dicembre 2018 (oltre a modificare il Provvedimento del 30 aprile 2018) ha modificato anche il Provvedimento del 5 novembre 2018 e il relativo modello di conferimento delle deleghe ai servizi del portale Fatture e Corrispettivi. L’Agenzia, quindi, ha precisato che le deleghe conferite agli intermediari in un momento antecedente alla data del 21 dicembre 2018 non consentiranno agli intermediari di effettuare (per conto dei propri clienti) l’adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici. Pertanto, per poter effettuare le operazioni di adesione (o recesso) dal servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche per conto dei propri clienti è necessario che gli intermediari delegati a tale servizio prima del 21 dicembre 2018 acquisiscano una nuova delega.

24/4/2019 – Cessione credito d’imposta ‘sisma+ecobonus’: Interpello

SeacInfo Fiscale
Cessione credito d’imposta ‘sisma+ecobonus’: Interpello
Con Risposta 18 aprile 2019, n. 109, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla cedibilità del credito di imposta corrispondente alla detrazione c.d. ‘sisma+ecobonus’.In particolare, l’Agenzia affronta il caso di una società che, a seguito di interventi di riduzione del rischio sismico e di riqualificazione energetica, ha acquisito il relativo credito fiscale dal condominio ed intende cederlo ai soci lavoratori artigiani dell’impresa edile sub-appaltatrice.Considerando i chiarimenti già forniti con le Circolari nn. 11 e 17 del 2018, l’Amministrazione Finanziaria ha precisato che è possibile cedere il credito corrispondente alla detrazione di cui ai commi 2-ter e 2-sexies, art. 14, D.L. n. 63/2013, in quanto anche i subappaltatori presentano un collegamento con l’intervento e, dunque, con il rapporto che ha dato origine alla detrazione.

23/4/2019 – Fondo di solidarietà del trasporto aereo: servizi telematici

SeacInfo Amministrazione del personale
Fondo di solidarietà del trasporto aereo: servizi telematici
Con il Messaggio n. 1615 del 19 aprile 2019 l’INPS rende noto l’utilizzo, a decorrere da tale data, dei servizi telematici presenti sul portale dell’Istituto per i fruitori delle prestazioni finanziate dal Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo (FSTA).Nello specifico la telematizzazione riguarda: le comunicazioni di nuova attività lavorativa dei lavoratori del settore aereo intrapresa sia durante il periodo di fruizione dei trattamenti di CIGS, indennità di mobilità ordinaria, di NASpI e delle connesse prestazioni integrative della misura, sia in corso di fruizione della prestazione integrativa della durata (modello ‘SR83’);le autocertificazioni di attività lavorativa all’estero del personale dei vettori aerei (quest’ultime sono state integrate nel modello ‘SR85’);le autocertificazioni per il mantenimento delle certificazioni e delle abilitazioni aeronautiche al pilotaggio (modello ‘SR85’). Viene stabilito un periodo transitorio, fino al 31 maggio 2019, durante il quale è ammesso l’invio delle suddette comunicazioni sia telematicamente che in formato cartaceo, trascorso il quale l’impiego del canale telematico diventerà esclusivo.

23/4/2019 – Certificato di agibilità per le imprese dello spettacolo: chiarimenti INPS

SeacInfo Amministrazione del personale
Certificato di agibilità per le imprese dello spettacolo: chiarimenti INPS
Con riferimento alle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 e dal successivo articolo 3-quinquies, comma 1, lett. a) del DL n. 135/2018 (come convertito dalla Legge n. 12/2019) in materia di certificato di agibilità per le imprese che occupano lavoratori dello spettacolo, sono state fornite indicazioni applicative. In particolare l’INPS, con il Messaggio n. 1612 del 19 aprile 2019, chiarisce le ipotesi di esonero dall’obbligo di richiesta del certificato e le fattispecie che comportano l’irrogazione di sanzioni.

23/4/2019 – ANPAL: Incentivo Occupazione Mezzogiorno applicabile solo dal 1° maggio 2019

SeacInfo Amministrazione del personale
ANPAL: Incentivo Occupazione Mezzogiorno applicabile solo dal 1° maggio 2019
L’ANPAL, con il Decreto Direttoriale n. 178 emanato il 19 aprile 2019, ha recepito la proroga del cd. ‘Incentivo Occupazione Mezzogiorno’ disposta dall’articolo 1, comma 247 della Legge n. 145/2018 (Legge di Bilancio 2019), disponendo però che le assunzioni incentivate siano solamente quelle intercorse tra il 1° maggio 2019 e il 31 dicembre 2019.Il nuovo incentivo, denominato dall’ANPAL ‘Incentivo Occupazione Sviluppo Sud’, trova applicazione nei confronti dei datori di lavoro privati che assumono, nel periodo sopra indicato, con contratto a tempo indeterminato o di apprendistato professionalizzante, soggetti disoccupati.

23/4/2019 – Definite le regole tecniche per la fatturazione elettronica negli appalti pubblici europei

SeacInfo Fiscale
Definite le regole tecniche per la fatturazione elettronica negli appalti pubblici europei
Con Provvedimento 18 aprile 2019 l’Agenzia delle Entrate ha definito le regole tecniche (Core Invoice Usage Specification) e le modalità applicative nel contesto nazionale italiano per la fatturazione elettronica negli appalti pubblici europei.In particolare, come indicato nelle specifiche tecniche allegate al provvedimento, l’emissione e la trasmissione di una fattura elettronica, alle PA europee, avviene secondo le regole del modello semantico europeo, espresse nella sintassi UBL (Universal Business Language) o CII (Cross Industry Invoice)Successivamente il Sistema di Interscambio, verificata la conformità della fattura inviata rispetto al modello semantico, alla sintassi di formato (UBL o CII) e alla CIUS Italiana, procede alla traduzione dal formato originario (UBL o CII) al formato ‘XMLPA’.Infine lo SdI provvede ad inviare al destinatario il file ‘tradotto’, assieme al report di conversione e al file originario.Nel Provvedimento viene, infine, precisato che qualora fatture elettroniche non rispettino le restrizioni definite nella CIUS, queste sono oggetto di scarto e, pertanto, si considerano non emesse.

23/4/2019 – Ecobonus: definite le modalità di cessione del credito e approvato il Modello di comunicazione

SeacInfo Fiscale
Ecobonus: definite le modalità di cessione del credito e approvato il Modello di comunicazione
Con Provvedimento 18 aprile 2019, l’Agenzia delle Entrate ha individuato le modalità di cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante, ai sensi dell’art. 14, D.L. n. 63/2013, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2019 per interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari.Il documento disciplina, inoltre, la cessione del credito relativo alla detrazione per le spese sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2021 per gli interventi:di riqualificazione energetica realizzati sulle parti comuni di edifici, diversi da quelli di cui al comma 2-quater del citato articolo 14, D.L. n. 63/2013;sulle parti comuni degli edifici condominiali finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, limitatamente alle zone sismiche 1, 2 e 3, di cui al comma 2-quater.1 del medesimo articolo 14.L’Agenzia, con tale Provvedimento, ha approvato, infine, il modello attraverso il quale il contribuente può comunicare la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 relativamente agli interventi di riqualificazione energetica. In particolare, la comunicazione potrà essere presentata dal 7 maggio al 12 luglio 2019.