5/12/2018 – Indennità supplementare per la dirigente illegittimamente licenziata per crisi aziendale

SeacInfo Amministrazione del personale
Indennità supplementare per la dirigente illegittimamente licenziata per crisi aziendale
La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 31318 del 4 dicembre 2018, ha respinto il ricorso presentato da un’azienda rea di aver licenziato una dirigente addetta al settore marketing, in quanto non risulta dimostrata in giudizio né l’esistenza di una crisi aziendale, né tantomeno il calo del fatturato vista l’assunzione successiva di un’altra dirigente addetta alle medesime mansioni della precedente.Di conseguenza, l’azienda è tenuta al versamento dell’indennità supplementare in favore della dirigente d’azienda illegittimamente licenziata e successivamente rimpiazzata nelle stesse mansioni svolte da un’altra lavoratrice. Si legge nella sentenza che ‘è emerso che la dirigente era stata addetta al settore marketing e non solo commerciale, diversamente da quanto sostenuto dalla società che aveva giustificato il licenziamento della dirigente sostenendo che non fosse necessaria la adibizione di dirigenti al settore marketing’.

Articoli Correlati