31/7/2020 – Legittimo il rifiuto del lavoratore di sottoporsi all’accertamento tecnico preventivo

SeacInfo Amministrazione del personale
Legittimo il rifiuto del lavoratore di sottoporsi all’accertamento tecnico preventivo
Illegittimo il licenziamento del lavoratore che rifiuta di sottoporsi all’accertamento tecnico preventivo sulla malattia imposto dal datore di lavoro in seguito a svariate assenze.La Corte di Cassazione ha infatti specificato, con la Sentenza n. 16251 del 29 luglio 2020, che il suddetto istituto è stato introdotto per diminuire la mole di contenzioso tra l’INPS e coloro che richiedono determinate prestazioni da quest’ultimo, e non può invece, essere utilizzato dal datore di lavoro per determinare lo stato di salute dei propri dipendenti.

Articoli Correlati