11/1/2019 – I comportamenti fuori dall’azienda e dall’orario di lavoro rilevano se fanno venire meno il rapporto di fiducia

SeacInfo Amministrazione del personale
I comportamenti fuori dall’azienda e dall’orario di lavoro rilevano se fanno venire meno il rapporto di fiducia
Con la Sentenza n. 428 pubblicata il 10 gennaio 2019 i giudici della Suprema Corte di Cassazione conferiscono rilevanza alle condotte del lavoratore, anche se compiute al di fuori dell’azienda e prima della costituzione del rapporto di lavoro.Il caso riguarda il licenziamento di un dipendente per reati commessi antecedentemente all’assunzione: il datore di lavoro ritiene che sia venuto meno il vincolo di fiducia, in quanto le condotte risultano irrimediabilmente incompatibili con la funzione e la mansione svolte in azienda.Per la Corte non è necessario che la sentenza penale sia definitiva, è sufficiente l’ordinanza di custodia cautelare per ritenere esistente la giusta causa di recesso.

Articoli Correlati